02 Apr Sulla fotografia di qualità e gli elementi che la determinano i giurati Fabio Castelli, Piero Gemelli, Barbara Frigerio e Anita Cattania Meana

citazioni-giurati-fotografia-di-qualitàFabio Castelli, giurato di Packlick (come gli altri che seguono), ideatore e direttore MIA Photo Fair e collezionista d’arte e di fotografia, considera la fotografia di qualità “non episodica, un lampo solitario, una fotografia azzeccata; ritengo invece che debba far parte di un progetto più ampio in cui si riconosce il metodo e lo stile dell’autore. Le fotografie di un progetto devono inoltre essere materialmente presentate in maniera ineccepibile secondo i parametri, almeno quelli basilari, del mercato dell’arte: stampa certificata di qualità; dichiarazione della eventuale (e preferibile) tiratura; curatela di un critico che ne sottoscriva il senso e affidamento a una galleria che ne garantisca la produzione e la diffusione”. Secondo l’opinione di Piero Gemelli, fotografo professionista, St. Fotografico Piero Gemelli, gli elementi che determinano una foto di alta qualità “sono molteplici e difficili da elencare e talvolta apparentemente contraddittori: da una parte il contenuto dell’immagine, la storia raccontata, dall’altra il linguaggio con cui la si racconta, le parole e poi la grammatica e la sintassi ovvero la tecnica e l’uso ragionato e motivato della stessa …”. “La qualità di una fotografia è determinata dalla padronanza tecnica unita, ovviamente, alla personalità dell’autore. Senso artistico e tecnica sono due elementi imprescindibili” evidenzia Barbara Frigerio, titolare Barbara Frigerio Contemporary Art Gallery, mentre Anita Cattania Meana, socia di Pusterla 1880 e fotoamatrice, spiega che “fotografia di qualità significa ricercare a priori una certa inquadratura, luce, profondità di campo, messa a fuoco e non aggiustarla a posteriori. La fotografia di qualità, infatti, è tale perché è preparata e non dipende dal colpo di fortuna; solo in questo modo diventa una forma d’arte”.

Packlick è un concorso ad iscrizione gratuita che chiude le iscrizioni (avendo avuto una proroga) l’8 maggio 2016; è rivolto a studenti e studentesse di ogni nazionalità di età compresa tra i 19 e i 30 anni, iscritti ad un corso di fotografia negli anni 2014, e/o 2015, e/o 2016 presso accademie, università, fondazioni universitarie (di specializzazione, di formazione, alta formazione, perfezionamento), situate in tutta Italia e riconosciute dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) o accreditate a livello regionale. Per iscriversi andare al link http://packlick.it/registrazione/.