08 Apr Il buon packaging, al centro del concorso fotografico Packlick

il-buon-packagingIl packaging cartaceo è al centro di “Packlick, concorso fotografico 2016 – Memorial Giuseppe Meana” e il buon packaging è uno dei concetti rivoluzionari del settore; questo è il protagonista del libro “Il buon packaging”, edito da Edizioni Dativo, con progetto scientifico e coordinamento di Laura Badalucco, Direttore del corso di laurea triennale in Disegno Industriale e multimedia all’Università IUAV di Venezia e la collaborazione di Eliana Farotto, Responsabile Ricerca & Sviluppo Comieco, uno dei giurati di Packlick. In questo volume si afferma che “il concetto di buon packaging è connesso ad un insieme di fattori di carattere funzionale, ma non solo. Si chiede al packaging di rispondere ad istanze che sono connesse alla sostenibilità ambientale così come a quella economica, alla qualità dei materiali che lo compongono e al ruolo che potranno avere quando l’imballaggio avrà concluso la sua vita utile. L’insieme di questi aspetti è fortemente connesso all’idea di imballaggio responsabile” (pag. 18). Il concetto chiave di “imballaggio responsabile” o “buono” ha in ogni caso diverse definizioni (sempre tratte dal libro “Il buon packaging”); l’ “Industry Council for Packaging and the Environment UK” dichiara che “il packaging deve essere considerato insieme al prodotto e ai suoi modi d’uso. Un buon packaging è quello che protegge il prodotto durante il suo viaggio da allevamenti/coltivazioni/aziende fino all’utente finale con il minor impatto ambientale e la minor produzione di rifiuti derivati dal prodotto e dall’imballaggio usato” (pag. 19).

Ricordiamo che Packlick è rivolto a studenti e studentesse di ogni nazionalità di età compresa tra i 19 e i 30 anni, iscritti ad un corso di fotografia e che le iscrizioni chiuderanno (avendo avuto una proroga) l’8 maggio 2016; per iscriversi andare al link http://packlick.it/registrazione/.